I migliori prestiti con cessione del quinto

rata-prestito

I prestiti con cessione del quinto sono dei finanziamenti che si caratterizzano per la particolarità con cui avviene il pagamento delle rate di rimborso, che vengono addebitate direttamente sulla fonte di reddito del debitore (quindi sullo stipendio o sulla pensione); riepiloghiamo quelle che sono le caratteristiche principali di questa forma di finanziamento e cerchiamo di capire quali sono i migliori prestiti con cessione del quinto.

Cosa sono i prestiti con cessione del quinto

Solo i dipendenti statali, i dipendenti privati con contratto di lavoro a tempo indeterminato e i pensionati Inps e Inpdap possono accedere a questa forma di finanziamento. La durata del piano di rimborso può arrivare fino a 10 anni, mentre gli importi che si possono ottenere dipendono da vari fattori, tra cui l’anzianità di servizio, l’età del richiedente e, soprattutto, l’ammontare del suo stipendio o della sua pensione. L’importo massimo della rata mensile non può andare oltre al 20% dell’emolumento netto percepito dal richiedente. Stiamo parlando di un prestito non finalizzato (le somme vengono accreditate sul conto del beneficiario, che può disporne come meglio crede) che può essere richiesto anche dai protestati senza ricorrere alla firma di un garante.

Il fatto che le rate vengano pagate direttamente dal datore di lavoro (o dall’ente che paga la pensione) rappresenta una garanzia per l’istituto erogante, che è tutelato anche dalle coperture assicurative obbligatorie previste dalla legge (contro il rischio di morte e perdita d’impiego per i lavoratori dipendenti e contro il rischio morte per i pensionati). Si tratta quindi di un finanziamento più facile da ottenere rispetto al classico prestito personale (per lo meno per le persone che rientrano tra i soggetti che lo possono richiedere) caratterizzato da condizioni di rimborso comode e vantaggiose (in alcuni casi ci sono delle convenzioni che lo rendono ancora più conveniente).

Le migliori soluzioni

Non è possibile indicare con esattezza quali sono i migliori prestiti con cessione del quinto: sono davvero tanti i fattori che possono incidere sulle condizioni. Ai dipendenti di aziende private di solito vengono concessi importi massimi più bassi e con tassi di interesse più elevati rispetto a quelli che possono essere erogati a favore dei pensionati e, soprattutto, dei dipendenti statali. Queste due categorie di richiedenti poi possono beneficiare di convenzioni e tassi agevolati.

Giusto a titolo di esempio riportiamo l’offerta di Unicredit: un dipendente privato può ottenere 23.886,13 euro da restituire in 120 mesi con rate da 300 euro (Tan 8,80% e Taeg 9,79%), per un totale da rimborsare che ammonta a 36.000 euro; un dipendente statale può ottenere 27.643,06 euro da restituire in 120 mesi con rate da 300 euro (Tan 5,50% e Taeg 6,13%), per un totale da rimborsare che ammonta sempre a 36.000 euro. Per scoprire la soluzione ideale bisogna quindi fare delle simulazioni basate sul proprio profilo: questo può essere fatto sia sui stiti delle banche e delle finanziarie che mettono a disposizione uno strumento di questo tipo oppure facendo un ricerca sui siti comparatori.

rata-prestito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *